Comunicati stampa 2016

VALCHIAVENNA SKYRACE 2016 – SAN GIACOMO FILIPPO (SO) – Mattia Gianola uomo da battere….

VALCHIAVENNA SKYRACE 2016 – SAN GIACOMO FILIPPO (SO)

Mattia Gianola uomo da battere….

22/07/2016 – Scritto da: Redazione –

Reduce da un eccellente 5° posto alla Dolomites Skyrace il giovane talento del Team Crazy a caccia di uno storico bis….

Domenica 7 agosto sui ventun chilometri dei sentieri della Valle del Drogo si correrà la sesta edizione della gara.
La prova, di 20,74 chilometri, dallo scorso anno prevede mille metri di tracciato lungo la riva del lago del Truzzo.
In questi giorni atleti di tutta la Lombardia stanno comunicando la propria adesione alla segreteria della gara e fra le iscrizioni c’è quella di Mattia Gianola, vincitore dell’edizione del 2015. Sarà senza dubbio uno dei protagonisti della sfida maschile.

«L’anno scorso ho avuto il piacere di partecipare per la prima volta e ho subito apprezzato il paesaggio e l’organizzazione – spiega l’atleta di Premana nato nel 1992, reduce dal quinto posto a Canazei alla Dolomites SkyRace con la divisa del Team Crazy Idea -. Quest’anno sono partito forte, poi ho dovuto fare i conti con un periodo di affaticamento. Ora mi sento meglio, domenica la mia prova in Trentino mi ha lasciato soddisfatto. Conto di arrivare in forma a San Bernardo per la Valchiavenna Skyrace».

È Gianola, insomma, il favorito della sfida che si correrà nel territorio comunale di San Giacomo Filippo, il primo Comune della Valle Spluga dopo Chiavenna.  Ma quali sono le caratteristiche del tracciato? Ci sono i gradini di un’antica mulattiera, i suggestivi passaggi in riva al lago del Truzzo, le discese tecniche nel bosco e tanti altri tratti emozionanti.  «In questa gara i giochi sono aperti fino alla fine. Ci sono discese tecniche su sentieri impegnativi, ogni passo merita la massima attenzione. E le fatiche non sono mai finite, visto che dopo un lungo tratto in discesa ci sarà da risalire prima del tratto finale».

Anche Andrea Morelli, valtellinese del 1992 del team Pt Skyrunning, sarà al via di San Bernardo.  «Ho partecipato negli ultimi due anni a questa gara e fin da subito mi è piaciuta. Mi ha molto colpito il percorso, vario e a tratti tecnico. Il passaggio al lago è un qualcosa di spettacolare, con una bella giornata ha un colore quasi fiabesco. Il pubblico sul percorso e negli alpeggi rende la gara ancor più bella. Lo scorso anno ho ‘battagliato’ per tutta la gara con Riccardo Faverio, sfortunatamente infortunatosi nel finale, spero di riprendere quest’anno la nostra sfida. Sicuramente è una di quelle gare a cui preferisco partecipare ogni anno e a cui parteciperò sempre volentieri».  Nella prova femminile quest’anno Lorenza Combi dovrà vedersela con Raffaella Rossi e tutto lascia pensare che nei prossimi quindici giorni comunicheranno la propria adesione anche altre atlete di buon livello.

«La formula della gara principale non cambia rispetto alle ultime due edizioni – spiega dal Consorzio dei frazionisti di San Bernardo Stefano Morelli, responsabile dell’organizzazione -. Da tre anni, in sinergia con gli amici della società valtellinese Sport race Valtellina, la manifestazione si inserisce nel calendario delle skyrace e gli atleti sono tenuti a osservare le norme espresse nel regolamento Fisky/Csen. Per valorizzare uno dei punti più suggestivi, abbiamo previsto un tratto di percorso in riva al lago e quest’anno il Gran premio della  montagna sarà posizionato proprio in questa zona, in uno dei punti più spettacolari del tracciato».

Per restare aggiornati sulla gara si può visitare il sito www.valchiavennaskyrace.it oppure mettere “mi piace” alla pagina Facebook della manifestazione.